de fr it

ZaneDel Ponte

Documentato dal 1505 al 1514 . Figlio di Cristoforo, di Bignasco. Caneparo della valle Maggia, nel 1505 D. venne incaricato dai com. della cosiddetta Rovana superiore, e cioè Bignasco, Cavergno, Cevio e la frazione di Rovana, di effettuare il pagamento di una somma, a liberazione degli stessi dall'accusa franc. di avere appoggiato gli Svizzeri nella loro calata nel Locarnese (1503). Nel 1514, dopo il passaggio della Vallemaggia sotto la dominazione sviz., prese parte alla revisione degli statuti della valle. Altre menz. in documenti di Cavergno e Bignasco (dal 1487 al 1523) e l'eventuale attività quale notaio sono difficilmente verificabili a causa della contemporanea presenza di un nipote omonimo.

Riferimenti bibliografici

  • M. Signorelli, Storia della Valmaggia, 1972, 87, 91, 326, 396
Scheda informativa
Dati biografici Prima menzione 1505 Ultima menzione 1514