de fr it

Luxeuil

Com. franc., Dip. della Haute-Saône. Le origini della località sono con tutta probabilità legate alle fonti termali, già note in epoca preromana. Nel V sec. S. Colombano si stabilì a L., dove fondò un monastero (570 ca. o 591) che si sviluppò molto rapidamente. All'inizio del VII sec. un monaco di L., Ragnacharius, fu vescovo di Basilea. Nello stesso periodo Walbert (o Waldebert), abate di L. (629-670), fondò l'abbazia di Moutier-Grandval nel Giura grazie al duca di Alsazia Gundoin. Il dissodamento della zona fu affidato a Fridoaldus, già monaco di L. Quando il terreno fu pronto, Walbert scelse come primo abate di Moutier Germano, originario di Treviri, che si era ritirato nei Vosgi. Con l'aiuto dei monaci di L. Germano ampliò il monastero fino al suo assassinio nel 675.

Riferimenti bibliografici

  • G. Moyse, «Le Jura septentrional dans la perspective du monachisme occidental avant l'an mille», in Actes SJE, 1984, 9-38
  • HS, III/1, 283-288
Link
Controllo di autorità
GND