de fr it

Jost DietrichSchmid

Ritratto con cornice d'epoca. Olio su tela di autore sconosciuto, 1600 ca. (Staatsarchiv Uri, Altdorf, Kantonale Kunst- und Kulturgutsammlung, StA 1429).
Ritratto con cornice d'epoca. Olio su tela di autore sconosciuto, 1600 ca. (Staatsarchiv Uri, Altdorf, Kantonale Kunst- und Kulturgutsammlung, StA 1429). […]

1523, 28.6.1582, catt., di Uri, dal 1571 cittadino del Comun grande di Disentis e dal 1578 anche di Lucerna. Figlio di Jost, cancelliere e capitano (caduto nel 1522 nella battaglia della Bicocca), e di Barbara Christen. 1) Euphemia von Erlach, figlia di Anton, donzello; 2) Anna Zollikofer, figlia di Othmar; 3) Elisabeth Mutschlin, figlia di Bernhard, scoltetto di Bremgarten (AG). Dopo studi all'Univ. di Friburgo in Brisgovia, fu ufficiale al servizio della Francia, commerciante e partecipò al commercio lungo la via del Gottardo. Fu membro del Consiglio, balivo in Turgovia (1550-52), balivo e amministratore della parrocchia di Altdorf (1558-61), Vicelandamano (1562-65) e Landamano di Uri (1565-1567, 1573-75 e 1581-82, morì in carica). Nel 1564 fu arbitro tra il principato abbaziale di San Gallo e i cant. sovrani in Turgovia; nel 1570 compose la disputa tra Lucerna e gli ab. di Rothenburg. Inoltre fu inviato della Conf. presso l'imperatore Carlo V (1550), che lo insignì del titolo nobiliare, presso re Carlo IX per il giuramento dell'alleanza con la Francia (1565) e presso l'imperatore Massimiliano II alla Dieta imperiale di Augusta (1566). Nel 1577, insieme a Peter a Pro, si impegnò con successo in favore dell'alleanza tra Uri e la Savoia. Godeva di grande considerazione presso le corti di Francia e Savoia e percepiva pensioni elevate; considerato l'uomo più ricco di Uri del suo tempo, i genealogisti in seguito gli attribuirono l'appellativo "il Grande". Un segno evidente della sua influenza fu la residenza fam. acquistata prima del 1563 (bruciata nel 1799) nella zona dell'odierna parte alta della Bahnhofstrasse ad Altdorf.

Riferimenti bibliografici

  • AFam presso StAUR
  • G. Muheim, «Die Tagsatzungs-Gesandten von Uri», in HNU, 16, 1910, 100-104
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF