de fr it

AmbrosPüntener

dopo il 1530 ad Altdorf (UR), alla fine del 1598 ad Altdorf, catt., di Uri. Figlio di Heinrich, balivo, e di Maria Wichser (futura moglie di Aegidius Tschudi). 1) Ursula Magoria, di Locarno; 2) Barbara von Uri; 3) Anastasia Tschudi von Wasserstelz. Nel 1555 risulta immatricolato all'Univ. di Friburgo in Brisgovia. Capitano e avvocato, durante il primo matrimonio visse a Locarno, dove fu proprietario della casa detta del Negromante. Dopo la morte della moglie tornò ad Altdorf. Fu delegato di Uri alla Dieta fed. (1583-98), Vicelandamano (1583-86) e Landamano (1586-88 e 1598). Dal 1579 fu uno dei tre membri della commissione incaricata dell'istituzione di un convento di cappuccini ad Altdorf. Menz. come cavaliere la prima volta nel 1570, gli furono conferite nel 1598 la cittadinanza onoraria di Lucerna e la cittadinanza di Nidvaldo.

Riferimenti bibliografici

  • G. Muheim, «Die Tagsatzungs-Gesandten von Uri», in HNU, 1910, 153 sg.
  • A. Püntener, Die Püntener, 1990, n. 21
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ dopo il 1530 ✝︎ alla fine del 1598