de fr it

BenoîtChambrier

prima del 1521, 2.7.1571 Neuchâtel, catt., poi rif., di Neuchâtel. Figlio di Pierre (->) e di Jacqua Quemin. 1) (1538/39) Rose Simonin (1546), figlia di Claude, di La Neuveville; 2) (1549) Marguerite Jaquemet; 3) (1555) Rose Gaudet, vedova di Wolfgang Baillod; 4) (1559) Jeanne des Costes. Canonico del capitolo collegiale di Neuchâtel prima della Riforma, nel 1537 acquisì il feudo di Gruère nel Val-de-Ruz. Divenuto cittadino di La Neuveville e maestro della corporazione dei calzolai (1545), tra il 1545 e il 1558 fu maior ed esattore di Neuchâtel e, dal 1546, consigliere privato del conte. Dal 1547 presenziò al tribunale delle Audiences). Infine dal 1558 fu luogotenente del governatore e, dal 1568, esattore dei diritti casuali.

Riferimenti bibliografici

  • R. Scheurer, Pierre Chambrier, 1542(?)-1609, 1988, 17-21