de fr it

Robert Scipio vonLentulus

18.4.1714 Vienna, 26.12.1786 Berna, rif., di Berna e, dal 1768, di Neuchâtel. Barone. Figlio di Cäsar Joseph (->). 1) (1748) Anna Maria, contessa di Schwerin; 2) (1781) Julie Rosine von Erlach, figlia di Abraham. Cognato di Abraham von Erlach. Attivo al servizio dell'Austria (1728), fu imprigionato dai Prussiani presso Praga nel 1744. Venne notato da re Federico II, al cui servizio passò nel 1746. Nel 1745, dopo aver riacquistato la cittadinanza bernese che suo padre aveva perso convertendosi al cattolicesimo, divenne membro del Consiglio dei Duecento di Berna. Ufficiale di cavalleria, si distinse in particolare durante la guerra dei Sette anni, ottenendo nel 1757 il grado di maggiore generale. Nel 1767 divenne luogotenente generale. Federico II lo nominò governatore del principato di Neuchâtel nel gennaio del 1768, durante l'affare Gaudot, che vedeva il re in disaccordo con i suoi sudditi neocastellani sulla riscossione delle imposte. L. comandò uno dei due corpi di truppe inviati da Berna contro Neuchâtel, che si fermò tuttavia a Ins. Il nuovo governatore venne insediato a Neuchâtel solo in agosto, alla fine del conflitto. Parallelamente al suo incarico, compì diverse ambasciate presso corti straniere, quindi tornò a Berlino nel gennaio del 1769. Nel 1779 rinunciò ufficialmente al titolo di governatore di Neuchâtel, dove aveva soggiornato solo qualche settimana, lasciò il servizio di Prussia e tornò a Berna. Balivo di Köniz, membro del Consiglio di guerra, nel 1781 guidò delle truppe bernesi a Friburgo e nel 1782 a Ginevra per sedare i torbidi che imperversavano in quelle città. Ebbe un influsso rilevante sulle ultime riforme militari della Repubblica di Berna. Cavaliere dell'ordine prussiano dell'Aquila nera.

Riferimenti bibliografici

  • J.-H. Bonhôte, «Les gouverneurs de Neuchâtel pendant le XVIIIe siècle: Robert-Scipion de Lentulus», in MN, 1890, 155-159
  • Feller, Bern, 3, 384-386, 507-511
  • F. Häusler, «Spes Pacis in Armis», in 100 Jahre kantonale Militäranstalten Bern, 1878-1978, 1978, 51-60
  • H. Schnitter, «Rupert Scipio Freiherr von Lentulus», in Schweizer im Berlin des 18. Jahrhunderts, a cura di M. Fontius, H. Holzhey, 1996, 151-157
Link
Controllo di autorità
GND