de fr it

FriedrichMeili

2.4.1848 Hinwil, 15.1.1914 Zurigo, rif., di Hettlingen. Figlio di Friedrich, cancelliere di tribunale e avvocato, e di Anna Luise Angst. (1880) Maria Bertha Morel, di Wil (SG). Dopo il liceo a Zurigo e gli studi di diritto a Zurigo, Lipsia, Berlino e Jena, conseguì il dottorato (1870) e aprì uno studio legale a Zurigo (1872). Libero docente di diritto privato intern., di diritto moderno dei trasporti e di diritto comparato all'Univ. di Zurigo (1880), poi professore straordinario (1885), nel 1895 fu nominato professore ordinario. Da allora insegnò anche diritto privato sviz. e zurighese nonché diritto esecutivo e fallimentare; dal 1904 si limitò al diritto privato intern. Fece parte delle commissioni di esperti per la redazione del Codice civile sviz. e per la revisione del Codice delle obbligazioni; collaborò con diverse riviste giur. Fu pres. della Corte di cassazione del cant. Zurigo (1905-12) e membro del tribunale arbitrale presso l'Ufficio centrale dei trasporti ferroviari intern. a Berna (dal 1907). Più volte delegato del Consiglio fed. alle conferenze dell'Aia sul diritto privato intern., nel 1910 prese parte alla conferenza intern. sul traffico aereo a Parigi. È considerato un pioniere del diritto delle telecomunicazioni, della responsabilità civile in materia di circolazione stradale e di navigazione aerea. Tra le sue pubblicazioni (150 ca.) figurano pareri legali su casi extraeuropei in ambiti ancora raramente trattati dai giuristi, come il diritto dei trasporti, industriale e dei marchi. Fu inoltre autore di diversi libri di testo e manuali di diritto intern., incentrati soprattutto sulla giurisprudenza, per i quali però non ottenne solo riconoscimenti. Le perizie legali e il progetto di legge da lui elaborati per creare una scuola giur. fed. non furono nemmeno sostenuti dalla Soc. sviz. dei giuristi. M. assunse nel suo studio legale come "sostituta" la prima giurista d'Europa, Emilie Kempin-Spyri, ma nella sua veste di decano della facoltà di scienze politiche si oppose alla sua domanda per ottenere l'abilitazione.

Riferimenti bibliografici

  • M. Runge, F. Meili (1848-1914), tesi dottorato Zurigo, 1978
  • M. Delfosse, Emilie Kempin-Spyri (1853-1901), 1994, 67-77
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF