de fr it

Karl vonDeschwanden

23.4.1823 Stans, 25.4.1889 Stans, catt., di Kerns. Figlio di Louis Victor, capitano, avvocato e artista dilettante. Fratello di Theodor (->). (1852) Caroline nata von D., sua cugina, figlia di Niklaus, avvocato a Stans. Dopo le scuole superiori a Stans, studiò diritto all'Univ. di Zurigo (1842-44), dove subì l'influenza di Friedrich Ludwig Keller e Johann Caspar Bluntschli. Avvocato a Stans, presiedette il tribunale di polizia (1866), la Corte di cassazione (1881) e il tribunale cant. (1887). Redattore del giornale liberale Nidwaldner Wochenblatt (1848-49), si pronunciò a favore dello Stato fed., della revisione totale della Costituzione cant. e di una moderazione del diritto penale. Fu segr. com. (1854), municipale (1860) e sindaco (1866) di Stans, nonché deputato al Gran Consiglio nidvaldese (1862-74). Membro della commissione legislativa per la revisione del diritto civile di Nidvaldo, elaborò un progetto relativo al diritto reale (1863), che, benché discusso, non entrò mai in vigore. Fu membro della Costituente cant. (1877), membro fondatore (1864) e poi pres. della Soc. di storia di Nidvaldo. Rinomato studioso della storia del diritto nidvaldese, pubblicò numerosi saggi (spec. nella Rivista di diritto svizzero e nel Geschichtsfreund); curò inoltre l'edizione di diverse fonti giur. cant. e dei recessi della Dieta fed. degli anni 1533-55. Maggiore e pres. della Soc. degli ufficiali nidvaldesi. L'Univ. di Zurigo gli conferì il dottorato h.c.

Riferimenti bibliografici

  • B. Zelger, K. von Deschwanden und sein Sachenrechtsentwurf für Nidwalden, 1974
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF