de fr it

VictorCherbuliez

Ritratto di Victor Cherbuliez. Disegno a matita anonimo, 23,5 x 19 cm, probabilmente del 1880 ca. (Bibliothèque de Genève, Icon M 1947-107).
Ritratto di Victor Cherbuliez. Disegno a matita anonimo, 23,5 x 19 cm, probabilmente del 1880 ca. (Bibliothèque de Genève, Icon M 1947-107).

19.7.1829 Ginevra, 2.7.1899 Combs-la-Ville (Ile-de-France), riformato, di Ginevra, naturalizzato francese nel 1879. Figlio di André Cherbuliez, professore di lingue antiche all'Accademia di Ginevra, e di Marie nata Bourrit. Nipote di Antoine-Elisée Cherbuliez, di Joël Cherbuliez e di Marie Tourte-Cherbuliez. Cugino di Abraham Louis Tourte(1856) Charlotte Rochaix, domestica in casa dei suoi genitori. Studiò matematica a Ginevra, quindi filosofia e filologia a Parigi, Bonn e Berlino (1847-1852). Ritornato a Ginevra, Cherbuliez fu attivo come insegnante e giornalista. La sua carriera letteraria cominciò alla fine degli anni 1850. Al rientro da un viaggio in Oriente (1858-1859) pubblicò delle Causeries athéniennes ne La Revue des Deux-Mondes, di cui divenne in seguito un regolare collaboratore; sulla rivista apparvero tra l'altro i suoi romanzi più noti, Le Comte Kostia (1863) e Paule Méré (1864). Nel 1875 si stabilì a Parigi. Fu insignito del titolo di cavaliere (1870) e poi di ufficiale (1892) della Legion d'onore. Infine, nel 1882, diventò membro dell'Académie française.

Riferimenti bibliografici

  • Roulin, Suzanne: Bibliographie de Victor Cherbuliez, 1929.
  • Hanhart, Walter: Victor Cherbuliez 1829-1899 und die Bewegung, 1941.
  • Stelling-Michaud, Suzanne; Stelling-Michaud, Sven (a cura di): Le Livre du Recteur de l'Académie de Genève (1559-1878), vol. 2, 1966, pp. 493-494.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Appartenenza familiare
Dati biografici ∗︎ 19.7.1829 ✝︎ 2.7.1899

Suggerimento di citazione

Maggetti, Daniel: "Cherbuliez, Victor", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 08.04.2020(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/015936/2020-04-08/, consultato il 24.02.2021.