de fr it

Jacques ImbertGalloix

22.1.1807 Ginevra, 27.10.1828 Parigi, rif., di Ginevra. Figlio di Jean Jacques, possidente, e di Catherine Malan. Esponente di primo piano dei giovani romantici ginevrini, pubblicò in particolare le Méditations lyriques (1826). Mal accolto nella sua città natale, dove tenne conferenze sugli scrittori franc. celebri dell'epoca, si stabilì a Parigi; ammalato e privo di mezzi, morì poco dopo aver conosciuto Victor Hugo. Quest'ultimo gli dedicò alcune pagine della sua Littérature et philosophie mêlées (1834), dipingendolo come il prototipo dell'artista romantico. Con la pubblicazione di una scelta delle sue poesie (Poésies, Ginevra, 1834), G. ottenne un discreto ma duraturo riconoscimento postumo.

Riferimenti bibliografici

  • V. Rossel, Histoire littéraire de la Suisse romande des origines à nos jours, 2, 1990, 548-550 (rist.)
  • Francillon, Littérature, 2, 38 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 22.1.1807 ✝︎ 27.10.1828