de fr it

CharlesBeuchat

18.7.1900 Soulce, 15.5.1981 Porrentruy, catt., di Soulce. Figlio di Joseph, agricoltore, e di Catherine Duplain. Celibe. Dopo le scuole secondarie a Saint-Maurice e a Sarnen, proseguì gli studi a Lione e a Parigi; conseguì il dottorato in lettere e la licenza in legge. B. frequentò il salotto della contessa di Saint-Victor, dove conobbe Paul Valéry e Paul Bourget. Dal 1935 insegnò franc. e filosofia alla scuola cant. di Porrentruy. Scrisse articoli di cronaca per il Démocrate, critiche letterarie (naturalismo, Edouard Rod), romanzi e poesie. Membro della Soc. sviz. degli scrittori, fu pres. della Société jurassienne d'émulation (1962-69) e vicepres. del PEN Club romando. Nel 1960 gli venne conferito il premio Bührle. La sua opera riflette una buona conoscenza del mondo della cultura, spec. quello parigino, e un radicato patriottismo giurassiano.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso Société jurassienne d'emulation, Porrentruy
  • Anthologie jurassienne, 2, 1965, 343-357
  • «Hommage à C. Beuchat», in Actes SJE, 1980, 11-47
  • Francillon, Littérature, 3, 246
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 18.7.1900 ✝︎ 15.5.1981