de fr it

LouisDumur

5.1.1863 Chougny (com. Vandœuvres), 18.3.1933 Neuilly-sur-Seine (Parigi), rif., di Grandvaux. Figlio di Charles Henri Gustave, agricoltore, e di Andrienne Amélie Berguer. D. intraprese gli studi in lettere a Ginevra e poi a Parigi, interrompendoli per dedicarsi alla scrittura (1884). Precettore in Russia (1887-91), ritornò in seguito a Parigi. Mentre le sue poesie e le sue opere teatrali riscossero poco successo, i suoi romanzi (tra cui Un coco de génie, 1902) gli diedero notorietà. Ebbe un ruolo importante nella scena letteraria quale segr. di redazione del Mercure de France, di cui fu uno dei fondatori (1889); nel contempo scrisse una serie di romanzi ginevrini (fra cui Les Trois Demoiselles du père Maire, 1909) e, dopo la guerra, fu autore di opere che celebravano l'ultranazionalismo franc. (Nach Paris!, 1919). In Les Deux Suisse (1917), attaccò violentemente la neutralità elvetica e nei suoi ultimi romanzi condannò il bolscevismo.

Riferimenti bibliografici

  • A. Berchtold, La Suisse romande au cap du XXe siècle, 19662, 450-460
  • Histoire de la littérature en Suisse romande, 2, 1997, 382-384
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 5.1.1863 ✝︎ 18.3.1933