de fr it

Neuewelt

Territorio situato a nord della zona abitata di Münchenstein (BL). La denominazione N. si riferisce alle terre coltivabili (Neuland) recuperate negli anni 1623-26 grazie alla costruzione di uno sbarramento sulla Birsa (ricca di meandri). Da quest'ultimo si dirama il canale industriale di Sankt Alban, le cui acque servivano ad azionare i mulini per cereali e le cartiere dell'omonimo quartiere basilese. Durante il XVII sec. il canale favorì anche l'insediamento di attività artigianali nel N.; attorno al 1660 nei pressi dello sbarramento furono costruiti un impianto di fucinatura a maglio (con officina di trafilatura) e un maglio per la lavorazione del rame. Nel XIX sec. quest'ultimo venne sostituito da un cotonificio che, negli anni 1920-30, fu a sua volta soppiantato da una fabbrica di dolciumi. L'impianto di fucinatura a maglio venne invece integrato in una fabbrica tessile. Per conto di Ludwig August Sarasin, proprietario di una filanda, nel 1829-31 l'architetto basilese Melchior Berri costruì - al di sopra della zona industriale del N. - una residenza in stile neoclassico (villa Ehinger).

Riferimenti bibliografici

  • MAS BL, 1, 1969, 307-309
  • AA. VV., Münchenstein Heimatkunde, 2 voll., 1995
  • Münchenstein: Ortsgeschichte und Ortsname, 2003

Suggerimento di citazione

Wirth, Franz: "Neuewelt", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 07.09.2010(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/016135/2010-09-07/, consultato il 27.10.2020.