de fr it

HenriPerrochon

6.10.1899 Provence, 29.3.1990 Payerne, rif., di Cheseaux-sur-Lausanne, cittadino onorario di Provence e, dal 1965, di Payerne. Figlio di Jean Louis Edouard, pastore rif., e di Anita Cécile Laidrich. Madelaine Bersier, figlia di Charles, notaio. Dopo aver conseguito la licenza (1921) e il dottorato (1925) in lettere a Friburgo, divenne insegnante di franc., lat. e greco presso la scuola secondaria di Payerne (1927-64) e libero docente all'Univ. di Losanna (1938-64). Storico della letteratura romanda e collaboratore di diverse riviste, fece conoscere la tradizione storico-letteraria della Broye attraverso i periodici Le Démocrate e Feuille d'Avis de Payerne (1946-80). Fu autore di scritti su personalità di rilievo regionale e nazionale - ad esempio Antoine Henri Jomini, Alexandre Vinet (1947), Edouard Rod e Charles Ferdinand Ramuz -, e su scrittori meno noti del XVIII-XIX sec. Seguì con interesse il lavoro degli scrittori vodesi contemporanei. Nel 1979 pubblicò l'opera Langage des Vaudois.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso ACV
  • J.-P. Chuard, «H. Perrochon (1899-1990)», in RSS, 1990, 101-103
  • AA. VV., Le souvenir d'H. Perrochon, 1990 (con elenco delle op.)
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 6.10.1899 ✝︎ 29.3.1990