de fr it

HenriRoorda

30.8.1870 (Henri Philippe Benjamin Roorda van Eysinga) Bruxelles, 7.11.1925 Losanna, prot., poi ateo, cittadino olandese. Figlio di Sicco Ernst Willem, esiliato politico, e di Selinda Elisabeth Bolomey. (1898) Emilie Marguerite Ragozzi, cittadina it., figlia di un imprenditore. Fu docente di matematica alla scuola secondaria cant. a indirizzo classico a Losanna (dal 1898), poi al liceo. Fu autore di manuali di matematica e di libri polemici sulla pedagogia, fra cui I maestri non amano i bambini (1917). Con lo pseudonimo di Balthasar, pubblicò anche cronache sarcastiche e umoristiche nella Tribune de Lausanne (1917-19), nella Gazette de Lausanne (1919-25) e nella Tribune de Genève (1923-25), che vennero in parte riunite in volumi, e un Almanach Balthasar (1923-26, ristampato nel 2009). R. si tolse la vita e fece pubblicare Mon suicide a titolo postumo (1926).

Riferimenti bibliografici

  • Œuvres complètes, a cura di A. Guex, 2 voll., 1969-1970
  • E. Gilliard, Œuvres complètes, 1965, 367-392
  • Drôle de zèbre, H. Roorda van Eysinga, cat. mostra Losanna, 2009
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 30.8.1870 ✝︎ 7.11.1925