de fr it

MadeleineSantschi

6.12.1916 Vevey, 3.1.2010 Jouxtens-Mézery, rif., di Sigriswil. Figlia di François-Godefroy, architetto. Pierre Graff, avvocato. Trascorsa l'infanzia a Nancy e Milano, frequentò la scuola di commercio a Losanna. Attiva come scrittrice, traduttrice e giornalista, fu autrice del romanzo Sonate (1965, seconda edizione nel 1992). Specialista di letteratura it., tradusse in franc. le opere di Albino Pierro, Grazia Deledda e Laura Betti. In un'edizione originale bilingue tradusse anche le ultime opere di Antonio Pizzuto; a quest'ultimo, nel 1986, consacrò due volumi: Portrait d'Antonio Pizzuto e Le triporteur et autres proses (in cui propose una scelta di suoi testi). Redasse inoltre Voyage avec Michel Butor (1982) e un libro su Gustave Roud (1988).

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso BVCF
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 6.12.1916 ✝︎ 3.1.2010

Suggerimento di citazione

Jaquier, Claire: "Santschi, Madeleine", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 31.01.2013(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/016166/2013-01-31/, consultato il 18.10.2021.