de fr it

Henri deZiegler

18.7.1885 Ginevra, 21.3.1970 Ginevra, rif., di Ginevra e Sciaffusa. Figlio di Christophe François, pittore e insegnante, e di Georgine Frédérica Dufaux. (1920) Cécile Henriette Bénédicte Carry, figlia di Jean François, giornalista. Studiò lettere a Ginevra e Vienna, conseguendo il dottorato in filosofia. Fu professore di letteratura it. all'Univ. di Ginevra (rettore nel 1954-56), poeta (L'aube, 1911), romanziere (Les deux Romes, 1925; Le bourdon du pèlerin, 1931), biografo (Vie de l'empereur Frédéric II de Hohenstaufen, 1935) e traduttore di Francesco Chiesa e Giuseppe Zoppi. Membro e pres. della Soc. sviz. degli scrittori, fu cronista presso il Journal de Genève. Z., che ricoprì un ruolo importante nella vita culturale ginevrina, consacrò numerosi scritti all'Italia e al Portogallo.

Riferimenti bibliografici

  • Corrispondenza con C. A. Loosli presso ASL
  • Fondo presso BGE
  • A. Nicollier, H.-C. Dahlem, Dictionnaire des écrivains suisses d'expression française, 2, 1994, 933-935
  • Francillon, Littérature, 2, 380 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Appartenenza familiare
Dati biografici ∗︎ 18.7.1885 ✝︎ 21.3.1970

Suggerimento di citazione

Francillon, Roger: "Ziegler, Henri de", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 27.02.2014(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/016189/2014-02-27/, consultato il 26.10.2020.