de fr it

PhilippeMeylan

23.5.1893 Vuarrens, 29.9.1972 Losanna, rif., di Le Lieu. Figlio di Georges-Frédéric, pastore rif., e di Marie-Rosine Bezençon. Celibe. Dopo la maturità a Burgdorf (1911), studiò diritto a Losanna e Parigi, conseguendo il dottorato (1919). Segr. del Tribunale fed. delle assicurazioni (1919-22), fu libero docente (1922), professore straordinario (1923-32) e ordinario (1932-64) di diritto romano all'Univ. di Losanna (decano della facoltà di diritto nel 1928-30, 1938-42 e 1947). Insegnante di talento, fu uno dei più importanti storici del diritto a livello sviz. ed europeo. Si occupò principalmente del diritto di compravendita romano. Per tutta la vita studiò la problematica che sta all'origine della compravendita consensuale; non riuscì tuttavia a riunire i suoi numerosi trattati in un'unica pubblicazione riassuntiva. Fu responsabile dell'edizione delle Institutiones di Gaio nell'opera Textes de droit romain. Si dedicò inoltre alla storia del diritto dell'epoca moderna. Nel 1937 protestò contro l'assegnazione del dottorato h.c. a Benito Mussolini. Dal 1943 al 1953 fu membro del consiglio di amministrazione della Gazette de Lausanne. Acquisì meriti in particolare quale membro fondatore e per lunghi anni pres. del gruppo di lavoro sviz. Ius Romanum Medii Aevi (1955-72). Fu insignito dei dottorati h.c. delle Univ. di Digione (1938), Parigi (1946) e Strasburgo (1964).

Riferimenti bibliografici

  • Jean Barbeyrac (1674-1744) et les débuts de l'enseignement du droit dans l'ancienne Académie de Lausanne, 1937
  • Textes de droit romain, a cura di P. F. Girard, F. Senn, 1, 19677, 17-218
  • Mélanges P. Meylan, 2 voll., 1963 (con elenco delle op.)
  • P. Meylan (1893-1972), 1993 (con bibl.)
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 23.5.1893 ✝︎ 29.9.1972