de fr it

PaulRambert

14.7.1866 Zurigo, 22.9.1932 Losanna, rif., di Le Châtelard (oggi com. Montreux), Noville e Rennaz. Figlio di Eugène (->). (1909) Marie, figlia di Jules Piccard. Cognato di Auguste Piccard e di Jean Piccard. Dopo la maturità classica a Losanna (1885), compì studi di diritto all'Univ. di Losanna, sospesi nel 1889 per pubblicare l'edizione completa delle opere di suo padre; in seguito conseguì il dottorato (1896) e il brevetto vodese di avvocato (1898). Fu impiegato presso la legazione sviz. a Parigi (1890). Liberale, aprì uno studio di avvocatura nel 1898 e intraprese parallelamente le carriere di magistrato e professore. Pres. del tribunale distr. di Losanna (1898-1905), giudice supplente al tribunale cant. di Losanna (1906-19) e giudice fed. presso la seconda Corte di diritto civile, fu pure professore straordinario (diritto civile vodese e procedura civile, 1905-12; diritto civile sviz., 1908-12), professore ordinario (diritto civile sviz. e procedura civile, 1912-19) e decano della facoltà di diritto (1908-11) all'Univ. di Losanna. Collaborò attivamente a diversi progetti di legge (1909-11) elaborati in seguito all'adozione (1907) del Codice civile sviz. e fece parte della commissione legislativa fed. per la revisione della legge sull'espropriazione per causa di utilità pubblica (1917). Fu membro dell'ufficio centrale dell'Opera univ. degli studenti prigionieri di guerra e del comitato della Soc. sviz. dei giuristi. Fu inoltre pres. dell'ufficio dell'assemblea degli azionisti della Banca cant. vodese (dal 1912) e redattore del Journal des tribunaux (dal 1917). Autorevole giurista, le sue sentenze e le motivazioni che le accompagnavano sono considerate modelli di giurisprudenza ed equità. Fece parte dell'ass. studentesca Zofingia.

Riferimenti bibliografici

  • Dossier ATS presso ACV
  • Professeurs Lausanne, 1033 sg.
Link
Controllo di autorità
GND

Suggerimento di citazione

Montangero, Grégoire: "Rambert, Paul", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 01.03.2010(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/016255/2010-03-01/, consultato il 25.10.2020.