de fr it

Bernard-EtienneCropt

6.12.1798 Martigny-Ville, 16.1.1896 Sion, catt., di Martigny. Figlio di Bernard-Antoine, notaio, e di Marie-Joséphine Meilland. (1838) Fanny de Stockalper. Studiò diritto a Chambéry e a Torino, conseguendo il dottorato in utroque jure nel 1823. Nel 1825, conformemente alla legge sul notariato del 1824, venne riaperta a Sion la scuola di diritto (o cattedra di diritto) soppressa sotto il regime franc. C. ne assunse subito la direzione, mantenendola fino al 1895 nonostante i cambiamenti di maggioranza in seno al governo. Nel corso della sua lunghissima carriera, C. insegnò quasi esclusivamente il diritto romano, quello civile e quello penale. Egli si impegnò per migliorare la formazione dei notai, che nella maggior parte dei casi era troppo carente, e per interessare i giovani all'acquisizione delle conoscenze necessarie alla pratica forense. Riuscì a ottenere la creazione di una biblioteca di diritto (1827). Pubblicò Elementa Juris Romano-Valesii ad usum scholae juris seduni institutae (1841) e Théorie du Code civil du Valais (2 volumi, 1858-60). Dal 1830 ebbe un ruolo di primo piano nell'elaborazione del Codice civile (1855), del Codice penale (1858) e di numerose leggi vallesane. Fu giudice e pres. del tribunale d'appello (1848-77), poi della corte d'appello e di cassazione (1877-84).

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso AEV
  • J. Graven, «L'école de droit valaisanne (1807-1908)», in Ann. val., 1965, 177-242
  • Biner, Autorités VS, 282
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 6.12.1798 ✝︎ 16.1.1896