de fr it

PlinioBolla

29.12.1896 Olivone, 29.7.1963 Morcote, cattolico, di Castro. Figlio di Plinio Bolla, avvocato e uomo politico, e di Fanny nata Blanchoud. Fratello di Arnaldo, Fulvio e Ines Bolla. Gaby Schmidhauser. Nel 1921 conseguì il dottorato in diritto presso l'Università di Losanna. Avvocato e notaio a Bellinzona (1922-1925), fu poi professore di diritto civile svizzero all'Università di Pavia. Liberale radicale (Partito radicale democratico, PRD), fu deputato al Gran Consiglio (1921-1925), giudice (1925-1950) e presidente (1945-1946) del Tribunale federale e presidente della Società svizzera dei giuristi (1938-1949). Presiedette la Commissione arbitrale federale per la riscossione dei diritti d'autore, il gruppo svizzero dell'Associazione internazionale per la protezione della proprietà industriale e le commissioni di conciliazione tra Danimarca e Svezia e tra Italia, Francia e Inghilterra. Nel 1949 fece parte della delegazione svizzera alla conferenza di Ginevra per la protezione delle vittime della guerra. L'Università di Utrecht lo insignì del dottorato honoris causa.

Riferimenti bibliografici

  • Illustrazione ticinese, 22.9.1956.
  • Il Dovere, 29.7.1988.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF

Suggerimento di citazione

Andrea Ghiringhelli: "Bolla, Plinio", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 12.09.2022. Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/016301/2022-09-12/, consultato il 29.02.2024.