de fr it

Vaterland

Quotidiano catt. conservatore pubblicato a Lucerna dall'1.10.1871, il Vaterland prese il posto della Luzerner Zeitung, edita dalla stamperia Räber dal 1833. I fondatori del giornale, tra cui il cancelliere vescovile Josef Duret, miravano a un pubblico sovraregionale. La loro aspirazione però non si concretizzò: nel 1939 tre quarti dei lettori si trovavano nel cant. Lucerna. Il foglio era considerato la voce del governo cant. lucernese dominato dai catt. conservatori. Per decenni, la presidenza del consiglio di amministrazione fu occupata da un Consigliere di Stato (Heinrich Walther dal 1919 al 1947, Emil Emmenegger dal 1947 al 1968). Fino al 1959 il quotidiano fu stampato da Räber, poi nella tipografia Maihof, di proprietà della stessa casa editrice. Nel 1991 il Vaterland si fuse con il radicale Luzerner Tagblatt, in precedenza suo principale concorrente, dando vita alla Luzerner Zeitung (Neue Luzerner Zeitung).

Riferimenti bibliografici

  • M. Huber, Geschichte der politischen Presse im Kanton Luzern 1914-1945, 1989
  • K. Suter, Pressegeschichte des Kantons Luzern von 1945 bis 1970, 1996
  • D. Luginbühl, Vom "Zentralorgan" zur unabhängigen Tageszeitung? Das "Vaterland" und die CVP 1955-1991, 2007
Link
Controllo di autorità
GND