de fr it

Federazioni dei proprietari di immobili

Le federazioni dei proprietari di immobili si propongono di mantenere e incentivare la proprietà immobiliare privata e si impegnano per la libertà del settore immobiliare. Esse nacquero nei sobborghi (a Birsfelden nel 1868) e nelle città (nel 1886 a Zurigo, nel 1892 a Basilea e nel 1893 a San Gallo) come ass. locali di mutuo soccorso per i proprietari di immobili, tra l'altro per far fronte ai problemi con gli inquilini trasferitisi di recente. In seguito allo scoppio della prima guerra mondiale, i proprietari di immobili furono confrontati parallelamente con l'aumento degli appartamenti sfitti e la disdetta delle ipoteche. Nel 1915, su iniziativa dell'ass. dei proprietari di immobili di Basilea, 12 ass. locali costituirono ad Aarau la Federazione centrale dei proprietari di immobili e dei proprietari fondiari. La Federazione, attiva nella Svizzera ted., ha visto crescere all'inizio del XXI sec. il numero degli aderenti mentre quello delle sezioni é diminuito.

Composta da nove ass. cant. oltre che dalle ass. locali, la Federazione, dopo aver cambiato più volte denominazione, dal 1999 ha assunto il nome di Federazione dei proprietari di immobili della Svizzera (Hauseigentümerverband Schweiz, HEV), con sede a Zurigo. Le sei sezioni della Federazione romanda dei proprietari di immobili (Fédération Romande Immobilière, FRI), fondata nel 1925, e le cinque della Camera ticinese dell'economia fondiaria (CATEF), nata nel 1974, collaborano con l'HEV.

Numero dei membri della Federazione dei proprietari di immobili 1915-2005

AnnoMembriSezioni
19155 00012
193830 00081
195550 000120
1997218 300135
2005275 845123
Numero dei membri della Federazione dei proprietari di immobili 1915-2005 -  Autore; Federazione dei proprietari di immobili

Per decenni le federazioni dei proprietari di immobili hanno lottato contro misure di protezione degli inquilini ritenute eccessive e contro sviluppi pericolosi per la proprietà immobiliare, quali le sovvenzioni alla Costruzione di alloggi, l'iniziativa di crisi sostenuta anche dai Giovani contadini, la sovrapproduzione di alloggi, la legge sulla pianificazione del territorio, l'iniziativa città-campagna e la tassazione del valore locativo. Esse si sono inoltre impegnate in maniera mirata per la promozione della proprietà immobiliare, attraverso misure di sostegno in ambito ipotecario - tra l'altro con la fondazione di cooperative di fideiussione a partire dal 1942 - e miglioramenti in campo assicurativo e fiscale. Aspirando anche a una più ampia diffusione della proprietà immobiliare, negli anni 1960-70 sostennero la proprietà per piani e nel 1993 l'iniziativa popolare "abitazione in proprietà per tutti" promossa dall'HEV. Le federazioni dei proprietari di immobili sono attive anche nella pianificazione territoriale a livello nazionale e locale.

La federazione mantello coordina gli interessi delle diverse sezioni e le rappresenta politicamente sul piano fed. Dal 1923 rappresenta la Svizzera in seno all'Unione intern. della proprietà immobiliare (UIPI). Ai loro membri, le sezioni offrono numerosi servizi, quali la consulenza giur., la rappresentanza davanti ai tribunali e alle autorità, l'intermediazione e la gestione immobiliare. In collaborazione con le associazioni di Inquilini hanno provveduto a elaborare contratti quadro di locazione (Basilea, 1934) e a creare servizi per la consegna e riconsegna degli alloggi, come per esempio a Basilea nel 1991. Alle sezioni competono anche le pubbliche relazioni a livello locale e regionale.

Quale alternativa all'HEV, nel 1998 è stata fondata la Hausverein Schweiz, di tendenza ecologista, che si appella alla responsabilità sociale dei proprietari (7000 membri nel 2004).

Riferimenti bibliografici

  • Der schweizerische Haus- und Grundeigentümer, 1919/20-1949
  • Der schweizerische Hauseigentümer, 1950-
  • HSVw, 2, 626 sg.
  • Notes historiques, 1925-1965, 1965
  • Haus- und Grundeigentum 2000, 1992
  • P. H. Eulau, «100 Jahre Hausbesitzer-Verein Basel», in Basler Stadtbuch, 113, 1992, 82-84
  • 125 Jahre Haus- und Grundeigentümerverein Birsfelden, 1993