de fr it

Rudolf vonErlach

Rudolf e i figli Burkhard e Johann, ritratti nel 1485 nella Spiezer Chronik di Diebold Schilling (Burgerbibliothek Bern, Mss.h.h.I.16, p. 30).
Rudolf e i figli Burkhard e Johann, ritratti nel 1485 nella Spiezer Chronik di Diebold Schilling (Burgerbibliothek Bern, Mss.h.h.I.16, p. 30). […]
Barbara de Praroman e le sue figlie, ritratte nel 1485 nella Spiezer Chronik di Diebold Schilling (Burgerbibliothek Bern, Mss.h.h.I.16, p. 31).
Barbara de Praroman e le sue figlie, ritratte nel 1485 nella Spiezer Chronik di Diebold Schilling (Burgerbibliothek Bern, Mss.h.h.I.16, p. 31). […]

1448 Berna, 18.11.1507 Berna, di Berna. Figlio di Petermann, membro del Piccolo Consiglio. 1) (1471) Barbara de Praroman, figlia di Jean de Praroman; 2) (1492) Barbara, figlia di Kaspar von Scharnachtal. Cavaliere, membro della corporazione di nobili zum Distelzwang, fu titolare di varie signorie, fra cui quelle di Bümpliz, Wil, Jegenstorf ed E. Quest'ultima era un feudo ereditario - confermato nel 1467 - dei conti de Chalon; dopo l'occupazione bernese durante le guerre di Borgogna E. ne divenne il primo balivo (1474). E. ebbe successo sia in ambito amministrativo (fra l'altro come scoltetto di Burgdorf nel 1474) sia in campo militare (per esempio come comandante bernese di Romont nel 1475) e politico (membro del Gran Consiglio nel 1471, del Piccolo Consiglio nel 1476, scoltetto, con interruzioni, dal 1479 al 1507), ma nel periodo 1481-91, per le sue riserve nei confronti dei reclutamenti franc., dovette cedere la carica di scoltetto al filofranc. Wilhelm von Diesbach. Sostenitore di Adrian I von Bubenberg, si oppose alla rottura con il duca Carlo il Temerario; tuttavia dopo la dichiarazione di guerra partecipò alle campagne militari (nel 1476 a Grandson e a Morat). Nella guerra di Svevia (1499) guidò le truppe bernesi nell'Hegau e prese parte alla battaglia di Dornach.

Compì varie missioni politiche, fra l'altro come inviato fed. a Bellinzona (1478) e come mediatore nella controversia che opponeva il vescovo di Sion e la Savoia (1506-07). Apprezzato per le sue capacità amministrative, operò - talvolta su incarico di Berna - come avogadro di varie istituzioni ecclesiastiche (a Rüeggisberg, Hettiswil e Thorberg, nella collegiata bernese di S. Vincenzo ecc.); si prodigò per la riforma delle chiese e dei conventi bernesi prima della Riforma prot. Incaricò Diebold Schilling il Vecchio di scrivere la Spiezer Chronik (1485-86), versione privata della cronaca ufficiale di Berna; Conrad Türst gli dedicò, fra l'altro, lo scritto De situ confoederatorum descriptio (1495-97).

Riferimenti bibliografici

  • H. U. von Erlach, 800 Jahre Berner von Erlach, 1989, 68-89
  • C. von Steiger, «Besitzergeschichte der Handschrift», in Diebold Schillings Spiezer Chronik, 1990, 15-19
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF

Suggerimento di citazione

Dubler, Anne-Marie: "Erlach, Rudolf von", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 22.12.2015(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/016678/2015-12-22/, consultato il 03.12.2020.