de fr it

Johann FriedrichWillading

7.2.1641 Berna, il 5.12.1718 probabilmente a Berna, rif., di Berna. Figlio di Christian (->) e di Dorothea Tscharner. 1) (1665) Margaritha Tribolet, figlia di Jakob, balivo; 2) (1672) Anna, figlia di Vinzenz Stürler; 3) (1684) Johanna Katharina, figlia di Hans Thüring Effinger e vedova di Marc Morlot, balivo. Fu membro del Gran Consiglio di Berna (dal 1673), Grossweibel (1674-77), balivo di Aarwangen (1677-83), membro del Piccolo Consiglio (dal 1694), direttore dei sali (1694-98), alfiere della corporazione dei macellai (1698-1702 e 1706-08) e scoltetto di Berna (1708-18). Principale esponente del partito antifranc. a Berna, fu delegato alla Dieta fed. di cui influenzò considerevolmente la politica. Assieme a François-Louis de Pesmes de Saint-Saphorin, nella lotta per la successione nel principato di Neuchâtel, ottenne che quest'ultimo fosse attribuito alla Prussia (1707). Nella guerra di successione spagnola riuscì ad accelerare la concessione da parte della città di Berna di prestiti all'Inghilterra e ai Paesi Bassi (1709). Contribuì inoltre attivamente alla trasformazione della capitolazione di Berna con i Paesi Bassi in un'alleanza perpetua (1712), che rafforzò la posizione della prima di fronte alla Francia. La sua politica favorevole agli alleati gli valse di essere nobilitato dall'imperatore Giuseppe I (1710). Favorì inoltre la conclusione del trattato di Aarberg che sancì la separazione confessionale della prepositura di Moutier-Grandval, posta sotto il dominio del principato vescovile di Basilea e unita a Berna in un patto di comborghesia, rafforzando così la posizione dei rif. Nella seconda guerra di Villmergen impose una politica di egemonia offensiva che permise a Berna di accedere al governo dei baliaggi comuni di Turgovia, Rheintal, Sargans e Freie Ämter superiori (quarta pace nazionale del 1712). W., i cui principali possedimenti erano le signorie di Urtenen e Mattstetten, acquisite nel 1700, era il Bernese più ricco del suo tempo.

Riferimenti bibliografici

  • R. von Fischer, Die Politik des Schultheissen J. F. Willading (1641-1718), 1927
  • Feller, Bern, 3
  • S. Altorfer-Ong, Staatsbildung ohne Steuern, 2010, 245-249
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF