de fr it

HertliCapol

1448, ca. 1524, di Flims. Figlio di Härtlin. 1) Gilia (Tilgia, Ottilia) von Mont, di Vella; 2) Anna Iter, di un'influente fam. di Coira. C. (attestato anche come Hercules o Hartwig I) fu un tipico rappresentante delle fam. di origine contadina elevate al rango nobiliare, che nonostante l'ascesa sociale ancora si riconoscevano vassalle del vescovo. Si stabilì nella Lumnezia in seguito al primo matrimonio, e dal 1477 vi acquisì cospicue proprietà fondiarie; dal 1486 al 1488 fu balivo vescovile nella valle. Beneficiò di pensioni austriache e nel 1489 venne nobilitato dall'imperatore Federico III. Fra il 1493 e il 1524 fu più volte balivo vescovile a Fürstenau (Domigliasca) e a Castel del Principe, in val Venosta, dove era proprietario del castello di Wissberg. Con Benedikt Fontana fu fra i principali comandanti grigioni alla battaglia della Calven (1499); fu inoltre il rappresentante delle Tre Leghe ai successivi negoziati di pace basilesi. Fu uno dei più importanti uomini di Stato dei Grigioni intorno al 1500.

Riferimenti bibliografici

  • O. Vasella, «Die bischöfliche Herrschaft in Graubünden und die Bauernartikel von 1526», in RSS, 22, 1942, 43 sg.
  • P. E. Grimm, Die Anfänge der Bündner Aristokratie im 15. und 16. Jahrhundert, 1981, 22-28
Link
Altri link
e-LIR
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 1448 ✝︎ ca. 1524