de fr it

Gian GiacomoMedici

1495, 8.11.1555 Milano. Figlio di Bernardo e di Cecilia Serbelloni. Fratello di Giovanni Angelo, in seguito papa Pio IV, e di Margherita, madre del cardinale Carlo Borromeo. Esponente di una fam. dell'alta nobiltà, detto anche Medeghin, nel 1523 ottenne in feudo dal duca di Milano Francesco II Sforza la signoria di Musso, situata sulla parte settentrionale del lago di Como. Trasformò in una piazzaforte il castello di Musso (Müss in ted., da cui il soprannome ted. Müsser) e costituì una propria flotta, con cui poté minacciare i traffici di Grigionesi e Conf. con il ducato di Milano. Nel gennaio del 1525 irruppe nella Valtellina e occupò le Tre Pievi e Chiavenna. Sconfitto dai Grigionesi a Morbegno durante la prima guerra di Musso, si ritirò. Nel 1530 attaccò nuovamente la Valtellina durante la seconda guerra di Musso, ma fu vinto dai Grigionesi e dai Conf. e costretto ad abbandonare Musso. La fortificazione fu abbattuta. Successivamente fu attivo come condottiero al servizio dell'Impero e della Spagna.

Riferimenti bibliografici

  • R. A. Ganzoni, «Il Medeghin», in Annalas, 30, 1916, 1-57
  • Enciclopedia Italiana di scienze, lettere ed arti, 12, 1949, 703
  • F. Capi Bentivegna, «Tra Lombardi e Grigioni: Il Medeghin», in Svizzera Italiana, 12, 1953, 25-27
  • R. Gariboldi, Il marchese avventuriero, 2007
Link
Altri link
e-LIR
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 1495 ✝︎ 8.11.1555