de fr it

MatthiasSchgier

1622, 2.5.1687 Coira, catt., di Ruschein. Studiò al collegio Elvetico di Milano e al collegio Germanico di Roma, conseguendo il titolo di dottore in teol. Parroco a Tujetsch (1642-56), fu poi membro e custode del capitolo cattedrale di Coira (1656-64). Ebbe un ruolo centrale nella cosiddetta lotta delle bolle del 1656, quando mobilitò con successo gli esponenti del partito spagnolo e la Cadi contro la cessione all'abbazia di Disentis della giurisdizione vescovile su 14 parrocchie e tre filiali tra Ems e la valle d'Orsera, decisa nel 1655. Per la sua rinuncia, nell'ottobre del 1656 il convento ottenne la completa esenzione dall'autorità episcopale di Coira. Nel 1664 S. divenne decano del capitolo cattedrale. Impegnato sul piano politico, dopo l'assassinio di Clau Maissen (1678), di cui S. fu amico, egli subì un processo per alto tradimento intentato dal vescovo. Fuggito in Italia nel 1679, nel 1683 ottenne l'assoluzione a Roma e tornò a Coira.

Riferimenti bibliografici

  • C. M. Tuor, «Reihenfolge der residierenden Domherren in Chur», in JHGG, 34, 1904, 38
  • I. Müller, Geschichte der Abtei Disentis von den Anfängen bis zur Gegenwart, 1971, 115 sg., 119
Link
Altri link
e-LIR
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Variante/i
Matthias Sgier
Dati biografici ∗︎ 1622 ✝︎ 2.5.1687