de fr it

Franz Xaver vonMahler

20.9.1746 Delémont, 19.6.1816 Arlesheim, catt., di Delémont. Figlio di Johann German Joseph (->). Fratello di Joseph Hermann Felix (->). Studiò filosofia e teol. a Friburgo in Brisgovia (1761-64) e al collegio Germanico a Roma (1764-67), conseguendo il dottorato in teol. Ordinato sacerdote nel 1770, fu arcidiacono e canonico del capitolo collegiale di Moutier-Grandval (1768-89) e, grazie a una provvisione papale, canonico di Basilea (1786). Dopo l'invasione delle truppe franc. nel principato vescovile di Basilea (1792), scelse l'esilio e soggiornò presso i principi vescovi Franz Joseph Sigismund von Roggenbach e Franz Xaver von Neveu. Quale inviato del capitolo cattedrale e membro del Consiglio segreto, partecipò al governo della parte rimanente del principato vescovile e condusse una politica fedele all'Impero. Divenne poi vicario generale delle diocesi di Basilea (1794-1816) e di Besançon e Belley (1795-1801). Dopo il 1801 visse ad Arlesheim, da dove amministrò le parrocchie della diocesi situate nel cant. Soletta e nel Fricktal. Nel 1811 acquistò il duomo di Arlesheim, preservandolo in tal modo dalla rovina.

Riferimenti bibliografici

  • HS, I/1, 263
  • M. Jorio, Der Untergang des Fürstbistums Basel (1792-1815), 1982, spec. 114-117
  • C. Bosshart-Pfluger, Das Basler Domkapitel von seiner Übersiedlung nach Arlesheim bis zur Säkularisation (1678-1803), 1983, 228-231
  • L. Chappuis, F. Kohler, «Généalogie de la famille de Maler, dernière famille noble de Delémont», in Actes SJE, 1995, 329-344, spec. 338
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF