de fr it

ErmenegildoOrtalli

28.8.1801 Parma, 14.5.1869 Parma, catt., di Parma. Figlio di Gaspare. (1821) Maria Baracchi. Nel 1831 entrò a far parte del governo provvisorio di Parma; con il ritorno della duchessa Maria Luisa d'Austria fu costretto all'esilio e si rifugiò brevemente a Lugano, prima di trasferirsi in Corsica e a Parigi, dove ebbe contatti con il mondo carbonaro legato a Filippo Buonarroti. Nel 1834, con un passaporto franc. rinnovato dalla polizia ticinese, si diresse a Ginevra; tornò a Lugano nell'inverno del 1835 e intrattenne rapporti epistolari con Giuseppe Mazzini. Nel 1837, amnistiato, fece definitivo ritorno a Parma.

Riferimenti bibliografici

  • G. Ferretti, L'esilio di E. Ortalli in Svizzera, 1944
  • G. Martinola, Gli esuli italiani nel Ticino, 1, 1980, 139-141
  • R. Lasagni, Diz. biografico dei parmigiani, 3, 1999
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 28.8.1801 ✝︎ 14.5.1869