de fr it

Affare dellachiusa di Balsthal

Il cosiddetto affare della chiusa di Balsthal fu un conflitto tra Berna e Soletta, cui contribuirono i dissidi religiosi al tempo della guerra dei Trent'anni. Una truppa di 50 Bernesi intenzionata a prestar soccorso a Mulhouse venne fermata dai Solettesi nella chiusa presso Balsthal, dato che Berna non aveva richiesto il permesso di transito. Nonostante il Consiglio solettese avesse accordato il passaggio, il 20.9.1632, l'iniziativa personale del balivo di Bechburg, il solettese Philipp von Roll, portò allo scontro, che causò nove vittime di parte bernese. Berna pretese una severa condanna dei colpevoli e non si accontentò della pena a 101 anni di esilio inflitta al balivo fuggitivo. Soletta dovette quindi condannare a morte tre suoi concittadini e versare un risarcimento di 5000 corone. La minaccia della guerra civile fu così evitata, ma i rapporti tra i due cant. rimasero tesi per lungo tempo, come ebbe poi a mostrare la guerra dei Contadini del 1653.

Riferimenti bibliografici

  • F. Fäh, Der Kluser Handel und seine Folgen, 1884
  • SolGesch., 2, 226-233
  • E. Meyer, «Hans Jakob von Staal», in JbSolG, 1981, 106-113