de fr it

Convenzione delGottardo

La convenzione del Gottardo del 13.10.1909 è legata al riscatto delle Ferrovie sviz. da parte della Conf. Dal profilo economico e politico si imponeva quello della Ferrovia del Gottardo; secondo le autorità elvetiche, questa acquisizione era un diritto sovrano del tutto indipendente dagli Stati sovvenzionatori, Germania e Italia. Informati ufficialmente dal 1904 della decisione, i due Stati in questione fornirono una risposta comune solo l'11.2.1909, sostenendo che il diritto di riscatto dipendeva dal loro accordo preliminare. Una conferenza dei delegati dei tre governi (24 marzo-20 aprile) si concluse con la firma della convenzione. In cambio della rinuncia a una partecipazione al capitale e ai ricavi dello sfruttamento, Berlino e Roma ottennero vantaggi tariffari equivalenti alla concessione della clausola della nazione più favorita sull'insieme della rete ferroviaria nazionale destinata al traffico di transito.

La firma del trattato, ritenuto una limitazione della sovranità nazionale, provocò un vasto movimento di protesta. Una petizione firmata da 116'000 cittadini fu indirizzata all'Assemblea fed. Dato che il Consiglio nazionale e successivamente il Consiglio degli Stati avevano ratificato il trattato (aprile 1913), il Comitato vodese d'azione contro la convenzione promosse un'iniziativa per l'introduzione del referendum facoltativo per i trattati a durata indeterminata o superiore ai 15 anni. Aggiornata a causa della guerra, l'iniziativa fu oggetto di due messaggi del Consiglio fed. che, nel frattempo, aveva modificato la sua posizione. Nel 1921 il popolo sviz. adottò a larga maggioranza il nuovo art. costituzionale (art. 141 cpv. 1d e 2, della Costituzione del 1999).

Durante la seconda guerra mondiale, la politica ufficiale della Svizzera in materia di transito si fondò sull'art. 3 della convenzione del Gottardo (che permetteva di limitare o vietare il transito di determinate merci) e sull'art. 7 di quella dell'Aia del 1907. La convenzione del Gottardo è ancora oggi in vigore.

Riferimenti bibliografici

  • AFS, FFS Historic
  • DDS
  • Foglio federale della Confederazione svizzera, 1909, 6; 1913, 1
  • F. Bosshard, Der Gotthardvertrag von 1909, 1973
  • N. Wylie, « Le rôle des transports ferroviaires en Suisse, 1939-1945», in Relations internationales, 95, 1998, 360-380