de fr it

AndreasNabholz

5.8.1912 Mosca, 23.10.2005 Säriswil (com. Wohlen bei Bern), rif., di Zurigo. Figlio di Hans Kaspar, ingegnere meccanico, e di Julia Helena Frick. Ella Melanie Blatter. Dopo aver trascorso i primi anni di vita all'estero, frequentò il liceo (1924-31) e studiò veterinaria (1932-36) a Zurigo, conseguendo il dottorato. Fu assistente e poi aggiunto dell'ufficio di veterinaria del cant. Zurigo (1937-44), veterinario cant. (1944-60) nonché vicedirettore (1961-65) e direttore (1966-77) dell'ufficio veterinario fed. Durante il suo mandato venne introdotta la vaccinazione obbligatoria dei bovini sviz. contro l'afta epizootica, furono presi provvedimenti contro la rabbia e fu elaborata una legge sulla protezione degli animali. Tenne inoltre lezioni di epidemiologia e sulla polizia epizootica, dal 1944 a Zurigo, e poi, quale professore straordinario, all'Univ. di Berna. Pres. della commissione europea per la lotta antiaftosa, fu delegato sviz. presso l'ufficio intern. delle epizoozie. Maggiore.

Riferimenti bibliografici

  • H. Keller, «Personelles: Rücktritt von Herrn Prof. Dr. A. Nabholz als Direktor des Eidgenössischen Veterinärwesens», in Schweizer Archiv für Tierheilkunde, 119, 1977, 381-383
  • Informationsblatt Nutztierhaltung, 2006, n. 1, 8-10
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 5.8.1912 ✝︎ 23.10.2005

Suggerimento di citazione

Brian Scherer, Sarah: "Nabholz, Andreas", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 02.09.2010(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/017476/2010-09-02/, consultato il 26.10.2020.