de fr it

ConradVogt

1430 ca., 1508 ca., di Soletta. Figlio di Hans, di Bettlach. 1) Margreth Eicher, di Leuzigen; 2) Elisabeth Kobolt; 3) Barbara Schöni; 4) Ita Müller. Macellaio, ricoprì presto le cariche più elevate a Soletta, divenendo Consigliere (1458), tesoriere (1460 e 1468), alfiere (1462), balivo del Bucheggberg (1465) e più volte scoltetto (1470-91). Fu un esponente della fazione filobernese. Alla fine del XV sec. durante una lunga e complessa causa giudiziaria per l'eredità della prima moglie si trasferì temporaneamente a Berna; dopo il ritorno a Soletta, divenne nuovamente Consigliere (1503).

Riferimenti bibliografici

  • H. Sigrist, Solothurnische Biographien, 1951, 42-57

Suggerimento di citazione

Hodler, Beat: "Vogt, Conrad", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 06.08.2013(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/017482/2013-08-06/, consultato il 22.10.2020.