de fr it

UrsWielstein

Menz. la prima volta nel 1535, 1578 Soletta, catt., di Soletta. Figlio di Niklaus, fornaio e membro del Gran Consiglio, e di Elsbeth Hofer. Elsbeth Zur Schmitten. Dopo studi a Parigi (1535-37), prestò il giuramento civico a Soletta (1541). Fu membro del Gran Consiglio (1543-51), segr. del tesoriere (1543-55), membro del Piccolo Consiglio (Jungrat nel 1551-52 e 1556-67, Altrat nel 1552-56 e 1568-70), balivo di Kriegstetten (1552-55, 1557-59, 1563-65 e 1568-70), tesoriere (1555-70) e scoltetto di Soletta (1570-78). Magistrato, fece parte della cerchia umanista attorno a Hans Jakob vom Staal il Vecchio. Dopo il sensibile miglioramento delle relazioni tra Berna e Soletta, compose una poesia per celebrare la riconciliazione tra le due città (1572).

Riferimenti bibliografici

  • StASO
  • J. Mösch, «Der Einfluss des Humanisten Glarean auf Solothurn und das Lobgedicht des Magister Theander vom Jahre 1571», in JbSolG, 11, 1938, 65-127, spec. 88
  • SolGesch., 2, 69 sg., 200