de fr it

Georges-LouisLiomin

1724 Sonvilier, 23.9.1784 Péry, rif., di Sonvilier. Figlio di Jacob, membro del tribunale di Saint-Imier, e di Suzanne Marchand. Marie-Catherine Méquillet, figlia del pastore di Blamont. Dopo studi di teol. a Basilea (1741-44), fu vicario a Neuchâtel (1745) e Losanna (1746), cappellano militare al servizio della Francia nei reggimenti La Cour-au-Chantre (1746), Balthazar (1749) e von Planta (1754), pastore a Corgémont-Sombeval (1754) e Péry (1767), e decano dell'Erguel (1783). Nella controversia sollevata dal 1754 da Ferdinand-Olivier Petitpierre, pastore di Neuchâtel, si schierò contro la teoria della non eternità delle pene dell'inferno. Nel 1762 la sua introduzione all'Essai sur la faiblesse des esprits-forts suscitò un rescritto dai toni perentori del principe vescovo di Basilea.

Riferimenti bibliografici

  • X. Kohler, «Le pasteur G.-L. Liomin et son livre sur les esprits-forts condamné par l'évêque de Bâle», in Actes SJE, 1874, 185-222
  • F. Imer, «G.-L. Liomin, ministre de camp au régiment suisse de La Cour-au-Chantre, Balthazar et Planta», in Actes SJE, 1980, 159-210
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF