de fr it

PierreRebeur

28.5.1629 Turcey (Borgogna), prima del 1715 forse a Berlino, rif., di Losanna (1656) e Neuchâtel (1694). Figlio di Pierre e di Huguette Boilot. (1656) Suzanne Carran, figlio di un commerciante di Losanna. Notaio a Losanna dal 1656, fu segr. della Camera suprema d'appello per i territori di lingua franc. nonché commissario in diversi baliaggi per conto di privati (dal 1656), di Losanna (dal 1657) e di Berna (dal 1669). Fu membro di diversi Consigli (dal 1659) e procuratore patrimoniale di Berna (1662-67), di cui difese i diritti a Losanna. Commissario e agrimensore, nel 1656 iniziò ad allestire inventari di beni per la città di Losanna. Tra il 1665 e il 1680 disegnò tre piante della signoria di Losanna (una per la città, una per Berna e una per signori privati), corredate di registri fondiari. Su richiesta di Berna, svolse un'inchiesta sulla nobiltà vodese. Alcuni notabili di Losanna, preoccupati dalla sua influenza a Berna, gli intentarono diversi processi (dal 1668). Fu accusato in particolare di aver agito contro gli interessi bernesi e di aver copiato archivi segreti. Condannato a Berna alla reclusione a vita (1684), evase dal castello di Aarburg (1688) e si rifugiò a Cormondrèche. Nel 1708 si trovava a Berlino per recuperare l'eredità di suo figlio Jean-Philippe, che fu anche suo collaboratore. Figurò tra i pionieri dell'agrimensura e della cartografia in Svizzera.

Riferimenti bibliografici

  • A. Radeff, «Destinée européenne d'un Bourguignon: le notaire et commissaire P. Rebeur», in Annales de Bourgogne, 76, 2004, n. 3, 291-312
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 28.5.1629 ✝︎ prima del 1715