de fr it

Henri deColombier

1368 ca., 1437 Ripaille (Savoia). Figlio di Humbert, balivo di Vaud. Fu canonico di Losanna (1381), e signore di Vufflens per matrimonio con Jaquete de Duin (1385). Scudiero di Amedeo VII, con il tempo divenne il più intimo consigliere di Amedeo VIII, futuro papa Felice V. Uomo di guerra e diplomatico, in particolare assicurò l'integrazione del Piemonte allo Stato savoiardo. C. ricostruì fastosamente il suo castello di Vufflens combinando il modello reale franc. e l'influenza piemontese. Mistico, scavò la sua tomba nella chiesa di Montheron (1425); si recò in pellegrinaggio a Gerusalemme. Morì a Ripaille, dove aveva seguito Amedeo VIII (1434), come eremita dell'ordine di S. Maurizio, dopo avere rinunciato alla moglie e agli ingenti beni accumulati.

Riferimenti bibliografici

  • J.-D. Morerod, «Les dispositions patrimoniales et funéraires d'un compagnon de Ripaille, H. de Colombier», in Amédée VIII - Félix V, premier duc de Savoie et pape (1383-1451), a cura di B. Andenmatten, A. Paravicini Bagliani, 1992, 279-297
  • AA.VV., Le Château de Vufflens, 1996