de fr it

Giacomo diSavoia

12.11.1450 Ginevra, il 30.1.1486 nel castello di Ham (Piccardia). Figlio di Ludovico, duca di S., e di Anna di Lusignano. Fratello di Francesco (->) e di Gianluigi (->). Abiatico di Felice V. (1484) Maria, sua nipote, figlia di Pietro di Lussemburgo e di Margherita di S. Nel 1460 suo padre gli assegnò un appannaggio formato da diverse castellanie vodesi, conferendogli il titolo di conte di Romont. Dal 1468 S. frequentò la corte di Borgogna, dove ricoprì importanti cariche militari. Approfittando della debolezza del potere ducale savoiardo, nel 1471 trasformò il suo appannaggio in una sorta di principato, di cui affidò la gestione a un governatore. Schieratosi a favore di Carlo il Temerario, vide i suoi possedimenti vodesi devastati dagli Svizzeri durante le guerre di Borgogna. Non poté riaverli poiché il Paese di Vaud venne restituito nel 1478 a sua cognata, la duchessa Iolanda (->). Il conte concluse i suoi giorni nei Paesi Bassi borgognoni. Venne nominato cavaliere del Toson d'oro nel 1478.

Riferimenti bibliografici

  • B. de Cérenville, Moudon sous le régime savoyard, 1929, 313-359
  • R. de Smedt (a cura di), Les chevaliers de l'Ordre de la Toison d'or au XVe siècle, 1994, 168-170
  • LexMA, 7, 1412 sg.
  • A. Barbero, Il ducato di Savoia (1416-1536), 20022, 152 sg., 299
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 12.11.1450 ✝︎ il 30.1.1486