de fr it

BartolomeoPortia

1525 o 1540, 12.8.1578 Praga, catt. Figlio del conte Giambattista, del Friuli. Ordinato sacerdote nel 1566, fu abate di Moggio. Nel 1571 P. avrebbe dovuto recarsi in Svizzera come nunzio, ma a causa dell'opposizione della Conf. la visita non ebbe luogo. Nel 1573 fu incaricato di visitare le diocesi sviz. nella Germania meridionale, in cui si recò tra l'aprile del 1575 e la primavera del 1576. Si occupò soprattutto della diocesi di Basilea (processo informativo in vista della nomina del principe abate Jakob Christoph Blarer von Wartensee, promozione della fondazione di un collegio di gesuiti a Porrentruy) e influenzò la riforma ecclesiastica nella diocesi di Losanna. Lo scoppio di un'epidemia di peste gli impedì di recarsi anche a San Gallo e nel Vallese. Importante nunzio riformatore, nel complesso P. non ottenne in Svizzera gli stessi successi raggiunti nei territori ted. e austriaci.

Riferimenti bibliografici

  • P. Rück, «Bischof und Nuntius im Bemühen um den Wiederaufbau der Diözese Lausanne nach der Reformation 1565-1598», in RSS, 18, 1968, 459-497, spec. 459-468
  • HS, I/1, 42
  • D. Squicciarini, Nunzi apostolici a Vienna, 1998, 68-70
  • LThK, 8, 619
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Variante/i
Bartolomeo Porcia
Dati biografici ∗︎ 1525/40 ✝︎ 12.8.1578