de fr it

Johann HeinrichZwicky

9.3.1651 Mollis (oggi com. Glarona Nord), 8.2.1733 Mollis, rif., di Mollis. Figlio di Fridolin, balivo, e di Katharina Elmer. Abiatico di Johann Heinrich Elmer. Nipote di Johann Christof Elmer. 1) (1671) Katharina Heer, figlia di Joachim, giudice del tribunale dei Cinque; 2) (1696) Judith Lander, vedova di Rudolf Zay, capitano. Compì un viaggio di studio in Francia. Fu capitano (1674), intendente rif. dell'arsenale (1679-96), giudice del tribunale dei Cinque (1687-96) e del Concistoro (1708-28) nonché membro del Consiglio di guerra rif. (dal 1689). Dal 1702 al 1717 fu titolare di una compagnia nel reggimento von Erlach al servizio dell'Impero. Fu Landamano (1696-99, 1701-04, 1706-09, 1711-14, 1716-19 e 1721-24), risp. Vicelandamano (nei bienni precedenti) di Glarona. Inviato alla Dieta fed. (1683, 1689 e 1694-1724), rappresentò spesso i rif. Cofirmatario del quinto accordo interconfessionale di Glarona (1683), alla Dieta fed. del 1694 ne lamentò la violazione da parte dei catt. Nel 1702 introdusse un nuovo ordinamento militare cant. Sostenne i Toggenburghesi nella controversia con il principe abate di San Gallo e nel 1703 convinse Svitto a rinnovare il patto di comborghesia del 1436 con il Toggenburgo. Nella seconda guerra di Villmergen (1712), in cui Glarona, a confessione mista, si mantenne neutrale, Z. si prestò come mediatore e contribuì alla conclusione della quarta pace nazionale. Nel 1719 ricevette, con i nuovi cant. protettori di Zurigo e Berna, l'omaggio della città di Rapperswil. Nell'affare di Werdenberg non mostrò comprensione per le richieste dei sudditi e nel 1721 e 1722 fece occupare militarmente la regione.

Riferimenti bibliografici

  • J. J. Kubly-Müller, «Die Landammänner von Glarus 1242-1928», in JbGL, 47, 1934, 165-170
  • H. Thürer, Geschichte der Gemeinde Mollis, 1954, 94-98
  • J. Winteler, Geschichte des Landes Glarus, 2, 1954
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF

Suggerimento di citazione

Feller-Vest, Veronika: "Zwicky, Johann Heinrich", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 03.03.2014(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/017987/2014-03-03/, consultato il 24.10.2020.