de fr it

HeinrichBräm

ca. 1540 Zurigo, 4.8.1610 Zurigo, rif., di Zurigo. Figlio di Rudolf, membro della corporazione della Cincia. 1) (1568) Apollonia Christen; 2) (1575) Barbara Wegmann; 3) (1586) Elisabeth Rahn, figlia di Heinrich, deputato al Gran Consiglio; 4) (1588) Elisabeth Stucki, vedova di Hans von Erlach. Macellaio e commerciante di bestiame benestante, B. fu rappresentante della corporazione dell'Ariete al Gran Consiglio (dal 1581), maestro di corporazione (dal 1588), viceborgomastro (1596), borgomastro di Zurigo (1601-07, dimissionò per motivi di salute), amministratore del convento secolarizzato di Töss (1581), balivo di Rümlang (1588-1601) e membro della soc. degli Schildner zum Schneggen. B. non si distinse particolarmente nell'esercizio della carica di borgomastro, ma salì dallo stato di artigiano a quello di possidente.

Riferimenti bibliografici

  • H. Schulthess, Kulturbilder aus Zürichs Vergangenheit, 4, 1949, 160-162
  • Zürcher Altstadt, 6, 1968
Link

Suggerimento di citazione

Lassner, Martin: "Bräm, Heinrich", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 12.03.1999(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/018051/1999-03-12/, consultato il 20.09.2021.