de fr it

Bernhard vonCham

Ritratto del borgomastro zurighese Bernhard von Cham. Olio su legno di Tobias Stimmer, 1564 (Collezione privata; fotografia Istituto svizzero di studi d'arte, Zurigo).
Ritratto del borgomastro zurighese Bernhard von Cham. Olio su legno di Tobias Stimmer, 1564 (Collezione privata; fotografia Istituto svizzero di studi d'arte, Zurigo).

1508 Zurigo, 25.4.1571 Zurigo, di Zurigo. Figlio di Jakob, panettiere e commerciante di grani. Donzello. 1) (1528) Agnes Zoller, figlia di Hans Wilpert, donzello, signore di Bonstetten; 2) (1571) Margareta Meiss, figlia di Jakob, balivo di Eglisau. Negli anni 1532-41, 1548-50 e 1558-60 fu rappresentante della Konstaffel al Consiglio. Fu tesoriere (1533-49) e borgomastro di Zurigo (1560-71). Balivo imperiale di Zurigo (1533-39), fu inoltre balivo di Kyburg (1542-48), di Küsnacht (1548-50), di Wädenswil (1550-57) e infine di Wollishofen (nel 1558). Nel 1558 divenne pres. della soc. di nobili zurighese Schildner zum Schneggen. C. fu pres. della Dieta per 45 volte, ambasciatore dei Conf. presso l'imperatore Massimiliano II nel 1564 e presso il duca di Savoia nel 1566. Fu il conf. più ricco del suo tempo: in occasione del matrimonio del figlio Jakob organizzò quattro giorni di festeggiamenti e alla festa per la sua elezione a borgomastro invitò 1100 ospiti.

Riferimenti bibliografici

  • H. Schulthess, Kulturbilder aus Zürichs Vergangenheit, 4, 1949, 129-134
  • Zürcher Altstadt, 2, 1965
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF