de fr it

HansFunk

ca. 1470 Zurigo, fine 1539 Zurigo, di Zurigo. Figlio di Hans, vetraio e pittore su vetro. Fratello di Ulrich (->). 1) Madlen Gasser; 2) Anna Lustorfer. Nel 1500 ca. si stabilì come pittore su vetro a Berna, dove fu Grossweibel dal 1512 e membro del Gran Consiglio dal 1519. Nel 1539 fu bandito dalla città per aver ucciso un collega. La sua opera, in cui si avverte l'influsso di Niklaus Manuel, lo colloca tra i principali pittori su vetro sviz. dell'epoca. A Berna, dove probabilmente impiegava vari collaboratori, aveva tra i suoi committenti i Consigli di Berna, di Friburgo e di Basilea, dignitari ecclesiastici e fam. del patriziato cittadino provenienti dalla Svizzera e dall'estero. Si sono conservati diversi suoi dipinti su vetro, in particolare nel palazzo com. di Mulhouse (Berner Ämterscheibe, 1512), nel convento di Wettingen (1522) e nel palazzo com. di Losanna (recanti stemmi e gonfaloni, 1528 ca.).

Riferimenti bibliografici

  • Vetrate araldiche e disegni preparatori per vetrata presso BHM
  • Niklaus Manuel Deutsch, cat. mostra Berna, 1979
  • DBAS, 369
  • B. Kurmann-Schwarz, Die Glasmalereien des 15. bis 18. Jahrhunderts im Berner Münster, 1998
  • S. Trümpler, «Le vetrate di H. Funk nella chiesa di Crevoladossola», in A+A, 50, 1999, fasc. 4, 31-39
Link
Altri link
SIKART
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ ca. 1470 ✝︎ fine 1539