de fr it

PerrinRolin

Menz. dal 1424 al 1449 a Ginevra. Maestro orafo e doratore, risiedette nella casa dell'orafo Péronet Grivet, nel quartiere di Rive, forse dopo aver lavorato per la corte di Borgogna; il suo collaboratore, Jean, era originario di Bruxelles. Nel 1424 partecipò all'elaborazione dell'ordinamento corporativo di Ginevra, che stabilì l'impiego del titolo di Parigi e l'obbligo di apporre il marchio dell'artigiano. Quale orefice del duca, negli anni 1420-30 e 1430-40 fu uno dei principali fornitori della corte di Savoia. Nel 1427, in occasione del matrimonio di Maria di Savoia con Filippo Maria Visconti, duca di Milano, creò degli oggetti in argento dorato. In seguito realizzò due statue di S. Giorgio (1430 e 1433), un busto di S. Grato (1432), alcuni oggetti per Margherita di Savoia, regina di Sicilia (1432 e 1434) e un reliquiario in argento dorato per Amedeo VIII di Savoia (1435). Direttore dei lavori del castello di Thonon dal 1431, nel 1433-34 sovrintese alla costruzione del prestigioso castello-eremo di Ripaille (progettato da Aymonet Corniaux, carpentiere e architetto). Negli anni 1440-50 donò gli stalli del coro alla chiesa parrocchiale della Madeleine di Ginevra. Suo fratello Guillaume (cit. dal 1435, tra il 1452 e il 1464) e Charlet R. (attestato dal 1445 al 1447), probabilmente suo parente, furono anch'essi orafi.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso AEG
  • E. Mallet, «L'orfèvrerie genevoise en 1424», in Mémoires et documents publiés par la Société d'histoire et d'archéologie de Genève, 19, 1877, 368-372
  • A. Dufour, F. Rabut, «Les orfèvres et les produits de l'orfèvrerie en Savoie», in Mémoires et documents publiés par la Société savoisienne d'histoire et d'archéologie, 24, 1886, 329-542, spec. 393-402
  • M. Bruchet, Le château de Ripaille, 1907, 88-91, 468-479, 482, 492 sg., 501
  • M. Grandjean, «Les architectes "genevois" hors des frontières suisses à la fin de l'époque gothique», in NMS, 43, 1992, 85-109, spec. 107 sg.
Scheda informativa
Dati biografici Prima menzione 1424 Ultima menzione 1449