de fr it

UlrichBanil Giovane

prima del 1525, prima del 1576 a Zurigo, di Zurigo. Figlio di Ulrich (->). 1) (1531) Margreth Meyer; 2) (1558) Anna Mosin; 3) (1569) Küngolt Nüscheler. Membro della Konstaffel prima del 1536, poi della corporazione della Cincia, dal 1571 fu membro del Gran Consiglio di Zurigo. A partire dal 1532 nei libri contabili del tesoriere figurano oltre 100 pitture su vetro commissionate dal Consiglio a B., che all'epoca era, con Carl von Aegeri, il pittore su vetro più attivo della città. Opere a lui attribuite sono conservate al Museo nazionale sviz., al Museo storico di Berna, al palazzo com. di Stein am Rhein e al Victoria and Albert Museum di Londra, ma il suo monogramma figura solo su una vetrata (Museo nazionale sviz.).

Riferimenti bibliografici

  • SKL, 1, 79 sg.
  • J. Schneider, Glasgemälde, 2 voll. [1971], 86, 485, n. 225
  • AKL, 6, 550
Link
Altri link
SIKART
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ prima del 1525 ✝︎ prima del 1576