de fr it

HansNiesenberger

Menzionato la prima volta nel 1459 come Hans di Graz a Ratisbona, 1493 Basilea. Chiamato anche Giovanni Nexenberger da Gratz. Tra il 1438 e il 1458 fu forse attivo come architetto a Graz. Dal 1471 fu responsabile dei lavori di costruzione della cattedrale di Friburgo in Brisgovia e contemporaneamente architetto a Einsiedeln. Chiamato a Milano nel 1483 fu però licenziato nel 1486 a causa di gravi errori di costruzione. Dal 1489 è attestato a Basilea. Arrestato a Friburgo in Brisgovia per lavori mal eseguiti, fu costretto a dimettersi. Tra le sue opere figurano forse il duomo di Graz (1438-58), la chiesa inferiore (Unteres Münster) dell'abbazia di Einsiedeln (ca. 1470/75) e il coro della cattedrale di Friburgo in Brisgovia (1471-91). Prese inoltre parte alla costruzione della cupola del duomo di Milano (1481-83) e al più tardi tra il 1489 e il 1493 alla prima fase della costruzione della chiesa di S. Leonardo a Basilea, la cui concezione architettonica è considerata la sua opera maggiore.

Riferimenti bibliografici

  • K. Stehlin, «Basler Baumeister des 15. Jahrhunderts», in BZGA, 5, 1906, 116-122
  • MAS BS, 1, 1932, 336; 4, 1961, 156, 193, 206
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Variante/i
Giovanni Nexenberger da Gratz
Hans von Graz
Dati biografici Prima menzione 1459 ✝︎ 1493

Suggerimento di citazione

Gasser, Stephan: "Niesenberger, Hans", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 06.10.2008(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/018356/2008-10-06/, consultato il 01.11.2020.