de fr it

JakobMeyer

Menzionato la prima volta nel 1512 a Berna, prima del 1536 a Berna. Vetraio e pittore su vetro a Berna (1512-35), per la chiesa di Jegenstorf realizzò le vetrate con blasoni donate dal Consiglio di Friburgo (1515) e dalla città di Thun (1516). A Jakob Meyer sono state perciò attribuite anche altre vetrate, tra l'altro nella collegiata di Berna e nelle chiese di Neuenegg, Reitnau e Ursenbach. Influenzato da Niklaus Manuel e Hans Funk, fu un maestro dotato più sul piano artigianale che artistico.

Riferimenti bibliografici

  • SKL, 2, 393; 4, 565
  • B. Anderes, Die spätgotische Glasmalerei in Freiburg i.Ü., 1963, 122-127
  • H. Matile, «Berner Ämterscheiben», in Jahrbuch des Bernischen Historischen Museums, 45/46, 1965/1966, 37-39
  • B. Kurmann-Schwarz, Die Glasmalereien des 15. bis 18. Jahrhunderts im Berner Münster, 1998, 373 sg., 397
Link
Scheda informativa
Dati biografici Prima menzione 1512 ✝︎ prima del 1536

Suggerimento di citazione

Hasler, Rolf: "Meyer, Jakob", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 11.11.2008(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/018401/2008-11-11/, consultato il 25.06.2021.