de fr it

Walter vonAarwangen

Menz. per la prima volta nel 1266 al seguito del futuro imperatore Rodolfo I d'Asburgo a Thun, ca. 1320 . Esponente della fam. di ministeriali di A.; nel 1274 è attestato quale cavaliere. 1) (1274) Adelheid von Oenz (1278), figlia di Heinrich, cavaliere; 2) (1280) Elisabeth von Büttikon. Dopo aver combattuto re Ottocaro (1276) e i Grandi di Boemia (1280) al fianco di Rodolfo I, nel 1277 ricevette in feudo dall'imperatore il dazio imperiale di Soletta, concessione riconfermata nel 1280 dallo stesso Rodolfo I e nel 1299 dall'imperatore Alberto I in occasione della Dieta di Norimberga. Scoltetto di Soletta (1290) e di Burgdorf (1294 e 1320) e proprietario di molte terre (spec. nell'Emmental), fu spesso chiamato a fungere da arbitro o testimone.

Riferimenti bibliografici

  • FRB, 2-5
  • UB SO, 2-3
  • P. Kasser, «Die Herren von Aarwangen», in BTb, 1908, 39-100
  • SolGesch., 1
  • P. Kasser, Geschichte des Amtes und des Schlosses Aarwangen, 19532
Scheda informativa
Dati biografici Prima menzione 1266 ✝︎ ca. 1320