de fr it

Girardus

Attestato fra il 958 e il 978, G. (Geroldus) appartenne probabilmente alla fam. dei conti di Ginevra. Prese parte al Concilio di Roma del febbraio del 962 ed è menz. nel 968 in una lettera di raccomandazione di papa Giovanni XIII in favore dell'abate di Cluny. Succedette probabilmente ad Aymon alle cariche di vescovo di Ginevra e di arcicancelliere del re Corrado di Borgogna.

Riferimenti bibliografici

  • MGH, 1977, 44-46
  • HS, I/3, 71